Vai al contenuto

Riassunzione di apprendista precedentemente licenziato: è possibile?

In questo breve articolo cerchiamo di capire se è possibile riassumere un apprendista precedentemente licenziato dal medesimo datore di lavoro.

Come noto l’apprendistato è un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, finalizzato a formare e occupare i giovani. La normativa è contenuta negli artt. 41 e seguenti del d.lgs. 81/15.
Il pilastro dell’apprendistato è la funzione formativa, e il datore di lavoro è tenuto a garantire all’apprendista adeguata formazione.
Non esiste nella norma un divieto di riassunzione di un apprendista già impiegato in precedenza nella medesima azienda. L’importante è che siano garantite le medesime finalità formative, mediante assegnazione di mansioni e qualifica professionale diverse rispetto al precedente rapporto di apprendistato.

La giurisprudenza di cassazione (n. 8623/01; 8250/02) ha affermato come “un contratto di apprendistato tra le medesime parti deve ritenersi validamente stipulato ove le finalità formative traggano origine dal comune interesse delle stesse a un mutamento di mansioni contrattuali, o di quelle svolte in forza del precedente rapporto di apprendistato intercorso”.

Pertanto è possibile la riassunzione di un apprendista presso lo stesso datore di lavoro, purchè nell’ambito del piano formativo individuale sia ravvisabile un percorso formativo volto all’acquisizione di nuove professionalità.

Avvocato del Lavoro Andrea Mannino

Mi chiamo Andrea Mannino e sono un avvocato specializzato in Diritto del Lavoro

Rivolgiti a me per qualunque problema legato alla sfera lavorativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *