Orario

lun-gio 10 - 13 | 15 - 19 ven 10-13

Email

milano@dirittilavoro.it

 

Blog

Licenziamento orale: cosa fare?Capita spesso nella realtà lavorativa, specialmente quella meno tutelata, che i lavoratori vengano oralmente allontanati dal luogo di lavoro da parte del lavoratore. Questa situazione configura un recesso orale.Il licenziamento orale, per legge, è in ogni caso nullo. A prescindere quindi dalle dimensioni dell’impresa, il lavoratore ha sempre diritto alla reintegrazione nel posto di lavoro e alla riammissione in servizio.Nella pratica dei tribunali,...

Il licenziamento disciplinare degli autoferrotranvieriForse non tutti sanno che per gli autoferrotranvieri valgono delle regole speciali per la gestione del licenziamento disciplinare.SI tratta di una normativa speciale di settore dettata dall’art. 53 del R.D. 148/1931 in materia.L’articolo citato così dispone:“In base ai rapporti che pervengono alla Direzione od agli uffici incaricati del servizio disciplinare, il direttore, o chi da esso delegato, fa eseguire, per mezzo di...

La natura subordinata della prestazione di lavoro degli operatori di call centerCommentiamo una sentenza del Tribunale di Roma del 6 maggio 2019 relativa a società che eroga servizi di call center gestisce, a favore di primaria società di telefonia, due campagne telefoniche: una per la gestione di disservizi tecnici riscontrati dagli utenti con la modalità cd. out bound, l’altra per la rilevazione del gradimento del servizio...

In questo breve articolo cerchiamo di dare risposta al quesito se sia possibile riassumere un apprendista precedentemente licenziato dal medesimo datore di lavoro.Come noto l’apprendistato è un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, finalizzato a formare e occupare i giovani. La normativa è contenuto negli artt. 41 e seguenti del d.lgs. 81/15.Il pilastro dell’apprendistato è la funzione formativa, e il datore di lavoro è tenuto...

Forzare le dimissioni al lavoratore è reato. Parola della cassazione.La Cassazione Penale ha affermato, nella sentenza n. 7225 del 15 febbraio 2019 il seguente principio: risponde del reato di minacce il datore di lavoro che al fine di ottenere le dimissioni pronuncia frasi come “ti conviene licenziarti, se rimani diventerò cattivo non ti darò tregua, non ti lascerò andare in bagno o a fumare una sigaretta!”.Il...

Trasferimento d’azienda illegittimo: interviene la corte costituzionaleCon la sentenza n. 29 del 28 febbraio 2019, la Corte costituzionale ha espresso un orientamento che si riassume nella seguente massima: in caso di dichiarazione giudiziale di illegittimità del trasferimento di azienda il rapporto di lavoro dei lavoratori ceduti viene ricostruito ex tunc in capo al soggetto alienante. IN questo contesto, con riferimento all’intervallo temporale compreso tra la cessione...

Come noto l’appalto è il contratto con il quale una parte assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, il compimento di un’opera o di un servizio verso un corrispettivo in danaro (art. 1655 c.c.).Ai sensi dell’art. 29 del d.lgs. 276/03, “[…] il contratto di appalto, stipulato e regolamentato ai sensi dell'articolo 1655 del codice civile, si distingue dalla somministrazione di lavoro...

I riders non sono subordinati, ma a loro si applicano le tutele dei lavoratori subordinati. Non è un gioco di parole o una battuta ma è il principio che emerge dalla lettura della sentenza della corte di appello di Tornino n. 26 del 4 febbraio 2019.Secondo i giudici le collaborazioni coordinate e continuative, organizzate dal committente nei tempi e nei luoghi, restano prestazioni di lavoro autonomo, ma...

Distacco dell’apprendista: è possibile ma con limiti.Nella nota 1118/2019 il Ministero del lavoro ha vagliato la legittimità del distacco dell’apprendista, con particolare riferimento all’adempimento degli obblighi formativi e all’osservanza dei compiti del tuto aziendale.Il distacco si realizza quando un lavoratore viene temporaneamente messo a disposizione di un altro soggetto per l’esecuzione di una determinata attività lavorativa.Requisito essenziale è che per il distacco dell’apprendista, per un verso,...

Licenziamento in prova e mansioni diverse da quelle indicate nel contratto.Una sentenza della corte di cassazione del 2 dicembre 2018 affronta il tema del licenziamento in prova, sotto un aspetto specifico, legato alle mansioni in concreto svolte.Uno degli aspetti infatti che possono determinare l’illegittimità del licenziamento in prova è quello della divergenza tra le mansioni previste in contratto e quelle effettivamente svolte.Ebbene in proposito la cassazione...

Utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano cookie sul tuo dispositivo. I cookie sono utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sulla navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Puoi scegliere se abilitare i cookie statistici e di profilazione. Privacy Policy